Perdite su Crediti e Svalutazioni Crediti

Valutazione dei Crediti commerciali al 31/12

Alla fine del periodo amministrativo per determinare il reddito dell’esercizio ed il patrimonio di funzionamento, è necessario verificare l’esigibilità dei singoli crediti. A questo fine i crediti possono essere suddivisi in :

  • crediti sicuramente esigibili, che non richiedono rettifiche ;

  • crediti di dubbia e parziale esigibilità, che richiedono un’operazione di rettifica ;

  • crediti sicuramente inesigibili, che devono essere stralciati.

I crediti sicuramente inesigibili riguardano i debiti che risultano irreperibile o situazione di assoluta incapacità a far fronte agli impegni assunti o verso i quali le procedure di recupero dei crediti si sono concluse con esito negativo . Tali crediti possono essere :

  • già scaduti , in questo caso sono iscritti nei conti crediti insoluti o cambiali insolute;

  • non ancora scaduti, in questo caso sono iscritti nei conti crediti v/clienti o cambiali attive;

Tali crediti possono essere eliminati dal patrimonio aziendale attraverso un’operazione di stralcio che viene registrata in in P.D. Nel conto Perdite su Crediti .

I crediti di dubbia e parziale esigibilità richiedono un’attenta valutazione, per ogni credito occorre determinare la perdita per inesigibilità che si teme di dover subire e procedere alla svalutazione indiretta da iscrivere nel Fondo svalutazione Crediti. Inoltre, per fronteggiare il rischio globale di perdite dovuto a situazioni di inesigibilità non ancora manifestatesi , si procede ad una svalutazione forfettaria che si iscrive nel Fondo Rischi su Crediti

Esercizio n.1

L’impresa Mario Rossi, dopo un’attenta analisi dei crediti, decide di stralciare dalla propria contabilità i seguenti crediti ritenuti sicuramente inesigibili :

  • credito insoluto di 1.900 euro;

  • cambiale insoluta di 1.300 euro;

Svolgimento

Al 31/12n in sede di scritture di assestamento si rileverà :

Data

Conto

Dare

Avere

31/12

Perdite su crediti

3.200

31/12

Crediti insoluti

1.900

31/12

Cambiali insolute

1.300

Stralcio crediti e cambiali

Esercizio n.2

L’impresa Beta presentata a fine esercizio i crediti di natura commerciale per un valore di 85.500 euro. Tra questi figurano:

  • un credito verso il cliente Rossi di 6.250 euro, sicuramente inesigibile;

  • un credito verso il cliente Bianchi di 8.980 euro per il quale si stima una perdita del 50%.

Sulla base dei dati dei passati esercizi l’impresa ritiene di subire ulteriori perdite del 2% del presunto valore di realizzo specifico dei crediti, dovuti ad insolvenze e contestazioni non ancora manifestatesi.

Procediamo a redigere le registrazioni in Partita Doppia.

Svolgimento

Crediti sicuramente Esigibili :

Crediti commerciali : 85.500

  • Crediti di sicura inesigibilità =6.250

  • Crediti di dubbia esigibilità (8.980*50/100)=4.490

    = Crediti sicuramente esigibili =74.760

Svalutazione generica = 74.760*2/100=1.495,2

=Presunto calore di realizzo dei crediti = 74.760-1.495.2=73.264,8

Data

Conto

Dare

Avere

31/12

Perdite su crediti

6.250

31/12

Crediti vs clienti

6.250

Stralcio crediti

31/12

Svalutazione crediti

4.490

31/12

Fondo svalutazione Crediti

4.490

Svalutazione crediti dubbi

31/12

Svalutazione crediti

1.495,2

31/12

Fondo Rischi su crediti

1.495,2

Svalutazione generica

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *