ESERCIZI SVOLTI :COSTI

1.Imputazione dei costi :

Traccia. L’impresa BETA produce due tipologie di prodotto X E Y . I costi diretti e le ore Macchina relativi alle tre produzioni sono di seguito indicati:

PRODOTTO X

PRODOTTO Y

TOTALI

Materie Prime

300

50

350

Manodopera

150

120

270

Totale Costi Diretti

350

170

520

Ore Macchina

40

45

85

I costi COMUNI da ripartire sulle tre produzioni sono pari a euro 50.000 (di cui 40.000 per ammortamento e 10.000 per energia elettrica). Si determina la quota di costi da attribuire alle due produzioni (X e Y) utilizzando quale base di riparto le ore macchina per l’ammortamento dei macchinari e il totale dei costi diretti per l’energia elettrica.

Svolgimento

Per il riparto dei costi comuni (80.000) si considerino le seguenti basi di riparto:

  • per gli ammortamenti (60.000) utilizziamo le ore macchina (40;45)

  • per l’energia elettrica (20.000) utilizziamo i costi diretti (350;170)

PRODOTTO X

Ammortamento= 470,58*40=18.824

Energia elettrica = 1,923*3500=6730

PRODOTTO Y

Ammortamento= 470,58*45=21.176

Energia elettrica = 1,923*1700=3270

COSTO INDUSTRIALE :

PRODOTTO X

PRODOTTO Y

TOTALI

Materie Prime

3000

500

3500

Manodopera

1500

1200

2700

=Totale Costi Diretti

3500

1700

5200

+Ammortamento

18.824

21.176

40.000

+Energia elettrica

6.730

3.270

10.000

=COSTO INDUSTRIALE

33554

27846

55200

2,Break-even-analysis:

Traccia. L’azienda ALFA vuole lanciare sul mercato un nuovo prodotto per il quale sono stati stimati i seguenti costi :

Fattori

Quantità

Prezzo unitario

Costi totali

Materia prima diretta X

12

1,5

18

Materia prima diretta Y

8

0,6

4,8

Materia prima diretta Z

2

0,8

1,6

Lavoro Diretto

12

Ammortamento Macchinario A

12.000

Ammortamento Macchinario B

13.000

Canoni di locazione

14.000

Tenendo conto che il prezzo del Prodotto è pari a 80, la direzione aziendale vuole determinare:

  • il costo variabile unitario e i costi fissi ;

  • il volume di produzione / vendita ed il fatturato di Equilibrio ;

  • il risultato derivante da una quantità di produzione /vendita superiore del 30% rispetto a quella di equilibrio;

  • il risultato derivante da una quantità di produzione /vendita inferiore del 20% rispetto a quella di equilibrio.

Svolgimento

  • Il costo variabile unitario è la somma delle materie prime e della manodopera diretta:

    cv unitario =18+4,8+1,6+12= 36,4





    i costi fissi rappresentano costi che, nel breve periodo, non variano al variare della quantità prodotta, nel nostro esempio si tratta di ammortamenti e canoni di locazione, quindi:

    Cfissi =12.000+13.000+14.000=39.000

  • Per determinare il fatturato di equilibrio, il break even point utilizziamo la formula:

    Q= CF/ (P-CV)

    QEQUILIBRIO = 39.000/ 80-36,4=895

  • Per la determinazione del risultato economico (Utile o Perdita), calcoliamo i ricavi totali ed i costi totali con una produzione >30% rispetto a quella di equilibrio

    Produzione (q)= 895 +30%= 1.163,5

    Ricavi totali = p*q=1.163,5*80=93.080

    Costi totali = Cfissi+(cv unitari*q)= 39.000+ 36,4*1.163,5=81.351,4

    RT>CT =UTILE

    93.080-81.351,4=11.728,6

  • Nel caso in cui la produzione si riduca del 20%, la situazione è analoga a quella del punto precedente, con la differenza che in questo caso il risultato economico sarà negativo.

    Produzione (q)= 895 -20%= 716

    Ricavi totali = p*q=716*80=57.280

    Costi totali = C fissi+(cv unitari*q)= 39.000+ 36,4*716=65.062,4

    RT

    57.280-65.062,4=-7.782,4

3,Decisioni di Make or Buy

Traccia. L’azienda Green spa per la realizzazione del prodotto XB utilizza il componente X, che attualmente è fabbricato internamente (make). Annualmente sono prodotte 25.000 unità di X, sostenendo i seguenti costi:

Costi totali

Costi unitari

Materie prime

300.000

12

Manodopera

180.000

7,2

Energia

40.000

1,6

Ammortamenti

60.000

2,4

Costi Indiretti

30.000

1,2

Costo Totale

610000

24,4

Il componente X potrebbe essere acquistato esternamente al prezzo di 20. Dopo una prima analisi la direzione ha accertato che :

  • gli impianti non possono essere utilizzati per altre produzioni;

  • i costi indiretti industriali sono dati da costi fissi comuni ad altre produzioni che continueranno comunque ad essere sostenuti;

  • è possibile procedere al licenziamento della manodopera nel caso di scelta BUY.

Si valuti la scelta più conveniente tra MAKE OR BUY

Svolgimento

Il Make or Buy è una scelta di convenienza economica, l’azienda analizza i costi delle due alternative e sceglie quella che comporta un sacrificio minore, tenendo conto dei costi evitabili e non . Nel caso in esame alcuni costi costi sopportati nell’ipotesi Make non sono evitabili qualora l’azienda decidesse di acquistare da terzi (buy) e di non produrre la componente internamente. Si tratta dell’Ammortamento e dei costi indiretti. La scelta tra Make or Buy viene riportata nella tabella seguente:

MAKE

BUY

Costi totali

Costi unitari

Costi totali

Costi unitari

Costo d’Acquisto

500.000

20

Materie prime

300.000

12

Manodopera

180.000

7,2

Energia

40.000

1,6

Ammortamenti

60.000

2,4

60.000

2,4

Costi Indiretti

30.000

1,2

30.000

1,2

Costo Totale

610. 000

24,4

590.000

23,6

L’azienda sceglierà di acquistare la componente da terzi, infatti il costo totale nell’ipotesi Buy è inferiore al costo totale che sosterrebbe se producesse internamente la componente (make)

4. Costi e Margini

L’azienda BARCA spa per la produzione di ZETA sostiene i seguenti costi diretti:

Manodopera: 1,2

Materie : 2,3

Servizi: 1,1

Considerando che il prezzo di vendita è pari a 9 e che i costi fissi comuni sono pari a 2.100, la direzione aziendale intende determinare:

  • il costo primo ed il margine di contribuzione lordo ;

  • il costo complessivo e l’utile netto nell’ipotesi in cui vengano prodotte 1.000 unità.

Svolgimento

COSTO PRIMO

Manodopera diretta 1,2
Materie prime 2,3
Servizi 1,1
Costo Primo 4,6
Ricavi di Vendita 9
– Costo Primo 4,6
Margine di Contribuzione Unitario 4,4
x Quantità 1.000
Margine di Contribuzione totale 4.400
– Costi fissi Comuni 2.100
Risultato Economico 2.300